TRASPOSIZIONI IN CHIMICA ORGANICA

In chimica organica sono molto diffusi gli spostamenti di atomi o gruppi atomici all’interno di una stessa molecola che danno luogo ad un riarrangiamento strutturale tale da portare ad un isomero strutturale maggiormente stabile. Nella maggioranza dei casi si tratta di scivolamenti (shift) di un atomo di idrogeno, un gruppo alchilico o arilico tra due posizioni adiacenti (più che altro tra due atomi di carbonio) definite come trasposizioni 1,2.

Tra i meccanismi di trasposizione Leggi tutto “TRASPOSIZIONI IN CHIMICA ORGANICA”

RADICALI ALCHILICI

La scissione omolitica del legame covalente apolare conduce alla formazione di intermedi di reazione noti come radicali. Un’ importante categoria per la chimica organica è quella dei radicali alchilici , ottenuti per scissione omolitica del legame C-C o anche per scissione del legame C-H. Questi intermedi sono molto più instabili  dei già visti carbocationi e carbanioni  e caratterizzati dalla presenza di un elettrone spaiato ospitato in un orbitale p di un atomo di carbonio, in questo caso ad ibridazione sp2. Leggi tutto “RADICALI ALCHILICI”

CLORURAZIONE DEL METANO

La clorurazione industriale del metano è un processo che sfrutta una reazione a meccanismo radicalico che porta alla formazione di una miscela contenente tutti i clorometani possibili, cioè dal CH3Cl fino al CCl4.

In ogni caso infatti il meccanismo radicalico , che presuppone reagenti in fase gassosa, tende a proseguire fino alla sostituzione di tutti gli atomi di idrogeno (reazioni consecutive). Ciò che può essere fatto a livello industriale per controllare la reazione è la scelta di un’opportuna temperatura operativa e del rapporto quantitativo CH4/Cl2 , mentre il catalizzatore non è necessario proprio a causa del meccanismo radicalico. Leggi tutto “CLORURAZIONE DEL METANO”