CARBURI

Tra gli innumerevoli composti del carbonio non potevano mancare quelli binari, in particolare quelli formati tra l’atomo di carbonio ed elementi meno elettronegativi. In questi composti  il legame chimico può essere ionico ,covalente o metallico.

Tra i carburi cristallini ionici troviamo ad esempio quelli formati con i metalli alcalini o gli alcalino-terrosi, ottenibili per riscaldamento di una miscela carbone-ossido del metallo.  Alcuni carburi ionici presentano l’anione C4- , dunque non ci stupiremo del fatto che sono chiamati anche  metanuri vista la formazione di metano come prodotto di idrolisi, come nel caso del carburo di alluminio Al4C3 :

Al4C3 + 12H2O → 4Al(OH)3 + 3CH4

In altri composti ionici invece individuiamo lo ione C22- , come nel caso di CaC2 , K2C2 , BaC2 , Na2C2   che possono essere visti come  acetiluri , Leggi tutto “CARBURI”

CLORURAZIONE DEL METANO

La clorurazione industriale del metano è un processo che sfrutta una reazione a meccanismo radicalico che porta alla formazione di una miscela contenente tutti i clorometani possibili, cioè dal CH3Cl fino al CCl4.

In ogni caso infatti il meccanismo radicalico , che presuppone reagenti in fase gassosa, tende a proseguire fino alla sostituzione di tutti gli atomi di idrogeno (reazioni consecutive). Ciò che può essere fatto a livello industriale per controllare la reazione è la scelta di un’opportuna temperatura operativa e del rapporto quantitativo CH4/Cl2 , mentre il catalizzatore non è necessario proprio a causa del meccanismo radicalico. Leggi tutto “CLORURAZIONE DEL METANO”