CARBONILAZIONE DEL METANOLO

La carbonilazione catalitica del metanolo utilizzata per la sintesi dell’acido acetico è solo una delle varie reazioni messe a punto dal chimico tedesco Walter Reppe a cavallo della seconda guerra mondiale.

Le reazioni di Reppe sono  carbonilazioni  di alchini (in particolare acetilene), alcheni ed altri composti organici molto reattivi, in presenza di nucleofili quali acqua o ammine. Un elemento comune di questi processi è la formazione, nell’ambiente di reazione, di un complesso metallo-carbonile che costituisce il catalizzatore.

Nel noto processo Monsanto , Leggi tutto “CARBONILAZIONE DEL METANOLO”

COMPOSTI METALLORGANICI

Si chiamano metallorganici o organometallici quei composti che presentano almeno un legame carbonio-metallo. Le caratteristiche di questo legame variano dalla totale alla solo parziale ionicità : ciò dipende in primo luogo dall’elettronegatività del metallo, ma anche dalle caratteristiche del residuo “carbonioso”. In ogni caso , proprio la natura del legame carbonio-metallo condiziona drammaticamente la reattività del composto.

L’energia di legame carbonio-metallo risente della qualità della sovrapposizione degli orbitali atomici di partenza : Leggi tutto “COMPOSTI METALLORGANICI”

COMPLESSI OLEFINICI

Le caratteristiche del legame covalente π rendono possibile il funzionamento di alcheni e dieni come ligandi in complessi con molti metalli di transizione che sono anche denominati complessi π.

Infatti gli elettroni coinvolti nei legami π sono meno saldamente vincolati rispetto a quelli impegnati in legami σ ; questa caratteristica, assieme alla forma assunta dagli stessi orbitali π, rende gli elettroni disponibili alla cessione a specie elettrofile, esattamente come Leggi tutto “COMPLESSI OLEFINICI”

CHIMICA (E FISICA) DELLA DETERGENZA

I detergenti e i detersivi sono miscele di varia complessità sia solide che liquide dove l’effetto combinato dei vari ingredienti crea una sinergia : la miscela ha un potere pulente ben superiore rispetto ai vari costituenti considerati singolarmente. I detergenti sono destinati all’igiene della persona, quindi sono meno aggressivi dei detersivi destinati invece a superfici solide quali stoviglie, pavimenti , il bucato e tutto il resto.

La formulazione di un detergente tiene conto delle varie fasi d’azione dello stesso, che possiamo così riassumere (non necessariamente nell’ordine riportato):

Fase 1: Addolcimento dell’acqua. Fanno parte della composizione del Leggi tutto “CHIMICA (E FISICA) DELLA DETERGENZA”

DUREZZA DELL’ACQUA

Intendiamo per durezza dell’acqua la quantificazione del contenuto di sali di calcio e magnesio complessivamente presenti. In particolare la concentrazione dei bicarbonati Ca(HCO3)2 e Mg(HCO3)2 determina ciò che viene considerata durezza temporanea, vista la possibilità di eliminazione con la semplice ebollizione. Si tratta infatti di sali solubili a temperatura ambiente, ma a temperature più alte la loro precipitazione dà luogo al famoso e potenzialmente dannoso calcare.

La durezza permanente, invece, è causata da altri sali , in particolare cloruri, nitrati e solfati, che sono eliminabili con Leggi tutto “DUREZZA DELL’ACQUA”