PROMOTORI E SUPPORTI

In gran parte dei casi i catalizzatori eterogenei non sono sostanze pure , ma miscele in cui i vari componenti hanno un ruolo specifico essenziale: tra questi componenti ricordiamo i supporti. Non tutti i catalizzatori sono supportati, non tutti i supporti sono inerti rispetto alla reazione.

La  principale funzione del supporto è di natura meccanica: molto spesso si lavora in reattori a letto fluidizzato o comunque con reagenti in corrente dinamica, condizioni che facilmente potrebbero disperdere del costoso catalizzatore, avendo talvolta a che fare anche con metalli preziosi come  il platino.

Una importante ulteriore funzione è quella di ottenere attraverso il supporto una distribuzione uniforme ed estesa  della superficie catalitica, dunque una maggiore superficie specifica. Altrettanto importante è la capacità di dispersione del calore nel caso di reazioni esotermiche, considerando anche l’effetto della temperatura sui processi degradativi del catalizzatore stesso. Infine il supporto potrebbe funzionare nello stesso tempo anche da promotore: un caso di esempio è l’allumina.

A proposito vediamo cosa sono tali promotori.

Si tratta di sostanze con una serie di potenziali funzioni, come ingredienti facenti parte della composizione catalitica che in piccole quantità possono rallentare i processi di degradazione delle strutture cristalline dei catalizzatori, possono aumentarne l’attività catalitica o favorire la selettività verso certe reazioni di interesse. Ulteriori promotori molto diffusi sono CaO , SiO2 e K2O .

Chimitutor -15 Maggio 2017