L’ACIDO LAURICO E IL BUON COCCO

L ‘acido laurico, un acido grasso saturo a 12 atomi di carbonio, è presente per quasi la metà della composizione dell’olio di cocco, ottenibile dalla spremitura della sua polpa  .

In generale sappiamo che una dieta ricca di acidi grassi saturi può avere un impatto negativo sulla salute, ma nel caso del consumo di cocco il dibattito è ancora piuttosto acceso. Secondo alcuni studi sarebbe in particolare il livello di cosiddetto colesterolo buono ad aumentare, secondo altri invece l’assunzione  di  quantità eccessive di cocco è da evitarsi a causa proprio della presenza in composizione di acidi grassi saturi.

Abbiamo già visto in precedenti articoli a proposito degli steridi la differenza tra il colesterolo HDL e quello LDL, e l’importanza del monitorare in particolar modo il rapporto tra i due valori. Sostanzialmente noi italiani in cucina utilizziamo altri tipi di olii , quindi in quest’articolo focalizzeremo la nostra attenzione sulla molteplicità degli usi, anche non alimentare, del cocco e dell’acido laurico in particolare.

l' acido laurico è un acido grasso saturo
Acido laurico

L’acido laurico è presente anche in altri alimenti, come il latte umano, di capra e vaccino. Proprietà chimiche, elevata diffusione in varie fonti naturali e prezzo di mercato contenuto ne hanno consentito nel tempo un utilizzo massiccio anche nell’industria cosmetica e dei detergenti.

Infatti la neutralizzazione dell’acido laurico con il sodio idrossido porta al laurato di sodio, un sapone. Attualmente un componente ancora più diffuso nell’industria dell’health-care è il Laurilsolfato di sodio.

i derivati dell'acido laurico
Laurilsolfato di sodio

Certe proprietà antimicrobiche dell’acido laurico ne hanno determinato l’ uso anche nell’industria farmaceutica.

Se ancor prima dell’invenzione della corrente elettrica si conosceva un utilizzo dell’olio di cocco come sostanza per le lampade, ben più di recente è stato utilizzato come componente per la produzione di carburanti biodiesel, proprio in quei paesi in cui di noci di cocco ce ne sono in grande abbondanza. La polpa dello stesso cocco è stata pure utilizzata, soprattutto in passato, come lubrificante.

Il suo succo, una soluzione acquosa di zuccheri e proteine, ha potenziali effetti diuretici.

Chimitutor -19 Aprile 2017